| 

News

  • Itinerari Latomistici

    Epìgrafi Ermetiche nella dimora dei Marchesi Caracciolo di Cervinara

    Itinerari Latomistici, torna nuovamente in Campania a Cervinara, per scoprire un interessantissimo Palazzo Marchesale dimora dei Caracciolo, una delle più blasonate famiglie d’Italia[1], che diede natali ad illustri personaggi nel mondo del clero ed a valorosi uomini d’arme. Annovera fra i suoi discendenti un santo San Francesco Caracciolo fondatore dell’ordine dei Chierici Regolari Minori (Caracciolini)…

    Leggi ancora...
  • Blog

    IL SATOR SPECULARE – Una memoria Templare od un quesito irrisolto ?

    Questa volta Itinerari Latomistici si sposta in Molise in provincia di Campobasso, ed esattamente ad Acquaviva Collecroce,  un piccolo paese dell’entroterra, ubicato in una area delimitata dai fiumi Biferno e Trigno appartenente alla Comunità Montana Monte Mauro. Non vi sono molte tracce storiche sull’origine di questo borgo, ma un importante ritrovamento di reperti di età…

    Leggi ancora...
  • quaderni di loggia
    News

    Mappa Interattiva e Quaderni di Loggia

    Carissimi Fratelli, il Lavoro continua incessantemente nel Solco della Tradizione andando a recuperare il Patrimonio trasmessoci dai Nostri Maestri Passati; sulla base agli antichi documenti e Rituali dei nostri Archivi, abbiamo esteso la Mappa Interattiva del Sito ed i Quaderni di Loggia, ampliando alcune voci ed inserendone altre quali: Ricezione di un profano Memoriale per…

    Leggi ancora...
  • Blog

    Palazzo Falconieri ed il mistero borrominiano

    Continuiamo la ricerca di Itinerari Latomistici che possano racchiudere nelle bellezze artistiche segreti legati ai Simboli ed ai contenuti Ermetici.   Nella Città Eterna in Via Giulia nel cuore di Roma, all’interno di Palazzo Falconieri come uno scrigno, custodisce l’affascinante opera del Borromini, che cela al suo interno importanti simboli ermetici. Papa Giulio II nel…

    Leggi ancora...
  • Blog

    La Camera delle Meraviglie – Palermo

    A  Palermo nel cuore del centro storico della città è celata all’interno di un interessante appartamento della via di Porta di Castro, nei pressi del mercato di Ballarò,  nell’area dell’antico letto del fiume Kemonia, una camera misteriosa, ribattezzata la Camera delle Meraviglie. Nel 2003 i coniugi Giuseppe Cadili e Valeria Gianrusso affidarono il restauro di…

    Leggi ancora...
  • News

    Balaustra Prot.GM 01-2019 Parole O_stili

    Fratelli Carissimi, Nella sezione “Balaustra” del nostro portale è stata pubblicata l’ultima Somma Balaustra incisa dal Nostro Serenissimo Gran Maestro Fr.·. Domenico Vittorio Ripa Montesano.·. a supporto di “Un progetto sociale di sensibilizzazione contro la violenza delle parole”, condotto dall’Associazione Parole O-Stili. Che il Grande Architetto dell’Universo illumini le Nostre Menti e le Nostre quotidiane azioni.

    Leggi ancora...

Gran Maestro

Il Ser.·.mo Fr.·. Domenico Vittorio Ripa Montesano.·. è nato in un'antica Famiglia con ininterrotti Tramandi Iniziatici e Massonici, giunti alla quarta generazione. Iniziato all’Arte Reale in giovanissima età, ha ricoperto ruoli apicali nell’Istituzione rivestendo prestigiosi crescenti incarichi, che lo hanno portato oltre un decennio fa a giungere al Grande Magistero. Attivo in numerosi Cenacoli Iniziatici Nazionali ed Internazionali, con l’unanime supporto dei Fratelli, Governa dalla sua Fondazione la Gran Loggia Phoenix degli A.·.L.·.A.·.M.·. Scrittore, Saggista e relatore in numerosi convegni nazionali, è autore di molteplici pubblicazioni e studi esegetici sui Rituali della Massoneria degli A.·.L.·.A.·.M.·. . Cura la Collana "Quaderni di Loggia" per la Casa Editrice Gran Loggia Phoenix® da lui Diretta.

Facta non Verba

"FACTA NON VERBA" è la Divisa* della Gran Loggia Phoenix degli A.·.L.·.A.·.M.·. ed esprime sintetizzandolo un aspetto fondamentale della Nostra Filosofia di Vita, che diviene un abito mentale da riverberare positivamente anche una volta usciti fuori dalle Colonne.


* E’ il Motto tracciato su un cartiglio. Nel Nostro Stemma Araldico in lettere Azzurre su nastro d’Oro, incorniciato e sorretto da due rami di Acacia. Esprime in maniera allegorica pensieri o sentenze, definite anche imprese araldiche. Nella Tradizione dell’aspilogia sono costituite di corpo (figura) e anima (parole).