|  |  | 

Blog Weekend Latomistici

Bosco Isabella giardino esoterico – Siena

Appena al difuori delle mura del borgo di Radicofani, in provincia di Siena, si trova un giardino, oggi parco pubblico, sul quale aleggia un’ombra di mistero: si tratta del Bosco Isabella, un luogo dalle forti energie, tanto che viene da tempo definito un Giardino Romantico-Esoterico.

Il Giardino fu costruito su un terreno agricolo dalla famiglia Luchini a partire dalla fine dell’800 fino alla seconda guerra mondiale.

Alcuni esponenti della famiglia Lucchini furono introdotti ai misteri della Massoneria, facendovene parte e difatti il giardino che vollero realizzare  fu strutturato in modo da evocare un Tempio Massonico, creando una sorta di percorso iniziatico-esoterico.

Il Fratello Odoardo Luchini (1844-1906), garibaldino nella terza guerra di indipendenza e poi deputato e senatore del Regno, dedicò il giardino a sua moglie Isabella Andreucci (1842 -1924)(da cui il giardino ne prese il nome), figlia anch’essa di un Senatore, ed alla loro unica figlia Matilde Luchini (871-1948) pittrice appartenente alla corrente dei Macchiaioli, allieva di Filadelfo Simi ed a Cesare Ciani.

Appassionato di giardini all’inglese, Odoardo Lucchini volle creare qualcosa che fosse in armonia con la Natura. Furono creati sentieri, elevati muretti a secco, costruiti ponticelli piani, il tutto con pietre raccolte sul posto. Furono posti in risalto massi basaltici, evidenziati dislivelli del terreno e polle d’acqua già esistenti, oltre ai resti di una costruzione antica a mura poligonali, che si presume fosse stata in un passato assai remoto un luogo di culto etrusco o addirittura anteriore rinvenuto nel 1902. L’importanza del giardino era accresciuta dai i resti di un fortino senese che monitorava la Via Francigena sottostante,  distrutto dalle truppe dei Medici nell’assedio del 1555 comandate da Gian Giacomo Medici di Marignano.

 

Ad un occhio profano il giardino appare semplicemente tale, ma in realtà nulla è stato realizzato in maniera casuale, infatti più esponenti della famiglia Luchini aderivano alla Massoneria senese e cercarono con profusione di mezzi e saperi di ricreare nel giardino una sorta di percorso Iniziatico-Ermetico, edificando un Tempio Massonico all’aperto sotto l’Immensa Volta Stellata integrato in armonia  con la natura circostante. Si tramanda, che  questo Tempio fu utilizzato  ritualmente per le Tornate Equinoziali di Primavera e nei Solstizi d’Estate.

Analizzando l’aspetto esoterico, nel giardino è presente anche una grande Piramide a gradoni a base triangolare costruita in pietra, uno dei Simboli più famosi della Nostra Istituzione Massonica. Altra traccia evidente è rappresentata, dai due grandi massi posti all’inizio del vialetto che adduce alla Piramide i quali rappresentano le due Colonne del Tempio Jachin e Boaz che rimembrano l’iconico Tempio Salomonico. La siepe di Bosso a forma di cerchio simboleggia l’Occhio della Provvidenza che tutto sovrintende, inoltre troviamo anche una giara interrata, evocazione delle abluzioni nel Tempio di Salomone.

Anche gli elementi naturali, alberi ed arbusti, sono spesso disposti a Delta in gruppi di 3, numero altamente simbolico.

Il Bosco Isabella, con la sua atmosfera sospesa, ricorda i boschi-giardini, molto cari agli antichi Greci. Luoghi sacri, dove si celebrava il forte legame con la Natura.

Il bosco-giardino più celebre di Atene era sacro ad Afrodite; il giardino vicino all’Accademia platonica era un boschetto e vi passeggiavano i filosofi, in cerca della sapienza.

Luoghi capaci di far comprendere il rispetto per la natura che ci è madre, di trasmetterci vibrazioni e sensazioni e di farci entrare in relazione ed equilibrio col tutto, il bosco-giardino è armonia coltivata.

I toni del verde, l’humus, i rami spezzati, le tessiture delle foglie, gli insetti, le gocce: il bosco è mutevole e uguale da millenni, custodisce il segreto dell’eternità.

 

COME ARRIVARE AL BOSCO ISABELLA

Il Bosco Isabella si trova a Radicofani, poco fuori dal centro del paese.

Da Siena si arriva al Bosco Isabella in circa 1 ora di macchina, percorrendo la Cassia SR2 in direzione Roma, seguendo poi le indicazioni per Radicofani (SP 478).

13 Comments

  1. Gino Conti

    Cari Fratelli della Gran Loggia Phoenix degli ALAM, da toscano e da massone non conoscevo codesto bosco. Devo dire che è interessante anche perché non troppo lontano da Scandicci dove risiedo. Farò un giro con la famiglia e vi farò sapere che ne penso. Grazie per la dritta. Conti Gino TFA

  2. Antonio Del Re

    Buona sera, sono un appassionato di giardini all’inglese ed ho scritto anche dei saggi per la mia associazione, che si occupa di questo.
    Farò tesoro della vostra segnalazione per organizzare un evento sociale in toscana nello splendido senese.
    Grazie e buon lavoro Antonio Del Re

  3. Tatiana Giusso

    Buon giorno, sono una Sorella che vive a Parigi da ormai 15 anni. Frequento i Lavori qui in Francia da anni e provo una certa fierezza con le mie consorelle a divulgare un blog come il vostro. Ottima anche la mappa interattiva, della quale si sente il bisogno, come per il sito di una versione in Francese, visto il numero interessante di visitatori da questa parte d’Europa.
    Vi giunga il mio Triplice Fraterno Abbraccio, Tatiana Giusso.’. (Maestra Venerabile R. L. J. J. Rousseau n° 341)

  4. L’Ebionita

    Un grande connubio tra Natura, Architettura esoterica e Misteri Massonici… una scoperta gradita e un messaggio affascinante che invita tutti noi a scoprire le meraviglie nascoste in questo Bosco che è molto di più che una semplice selva…

  5. Sol Invictus

    Lavorare A.G.D.G.A.D.U. sotto l’azzurra ed immensa volta celeste, in armonia con la Natura, permeati dell’Energia dei suoi Elementi. Mi è capitato un paio di volte ed è una esperienza incredibile. Fratelli della Phoenix, con i vostri articoli sapete cogliere e suggerire, oltre che luoghi, un modo di essere e di Lavorare che si è perso nei secoli!
    Perseverate così come fatto finora!
    Con il TFA
    Fr. Matteo da Cuneo

  6. Cecilia Rollo

    Fratelli Car.:mi della G.L. Phoenix,
    sono una Dignitaria di una Primaria Gran Loggia Femminile Italiana riconosciuta a livello internazionale.
    Studio il vostro sito da un po’ anche se mi è stata negata la pass di accesso all’Area Riservata.
    Mi spiace perché ci sono molti spunti interessantissimi di studio e di approfondimento per i lavori di loggia. Anche se in maniera molto cordiale e fraterna, comunque mi avete negato l’accesso giustificando come materiale ad uso interno della Phoenix.
    Non sono d’accordo perchè la massoneria è universale e quindi i saperi vanno condivisi,soprattutto chi come voi possiede insegnamenti superiori e tradizionali. Proverò a scrivere al Vostro Serenissimo Gran Maestro se mi fornirete l’indirizzo mail, o proverò ancora alla mail di info. Vi abbraccio fraternamente Cecilia Rollo I Gran Sorvegliante.
    P.s. comunque complimenti per il sito e per il blog

  7. Cesare Colucci

    Cari Phoenix,
    non ho mai scritto su un blog massonico. Non ho mai praticato ambienti massonici e credevo di non praticarli, ma la rete mi ha portato al vostro sito.
    In verità mi immaginavo tutto più nascosto e occultato, ma vedo che mettete nomi cognomi, sedi atti pubblici…. Addirittura un codice etico, quindi o siete una anomalia del sistema o non è tutto come i media descrivono.
    Ho letto approfonditamente per capire come stanno bene i fatti. Mi sembra che siete trasparenti, ma continuerò a seguirvi perché mi interessano i week end alternativi e meno noti. Era da lì che era partita la mia ricerca. Un caro saluto Cesare

  8. Antonio Serrazzano

    Ciao Phoenix, ciao curatore ciao tutti
    che dire…
    interessante!!!
    conosco la massoneria da wikipedia, però trovo tutto interessante.
    Un caro saluto Antonio Serrazzano

  9. NoNTiSCoRDaRDiMe

    Il Giardino ROMANTICO-ESOTERICO, una bellezza tutta italiana.

  10. Laura Cusano

    Ma cosa pubblicherete domani?
    Sono curiosa….
    Laura

  11. cogito ergo sum

    Passeggiata di primavera in mezzo alla natura: meta perfetta per una gita fuori porta dalle connotazioni magiche.
    Grazie.

  12. Geronimo Stilton

    Buona sera,
    sono un agente di borsa, uomo di numeri e di taglio tecnico da economista.
    Confesso una certa distanza da temi lontani dal pragmatismo degli indici.
    Ma…. e c’è sempre un ma… non nascondo comunque un certo interesse….
    Continuo a seguirvi, chissà scoprirò un lato nuovo della mia persona avvicinandomi ai 40 anni.
    Vi farò sapere, G. S.

  13. Paolo Stolfi

    Vi segnalerò un sito molto bello, ma solo se manterrete questo ritmo di pubicazio. Vediamo domani cosa ci proponete

SCRIVI UN COMMENTO

L' indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Nome *

Email *

Gran Maestro

Il Ser.·.mo Fr.·. Domenico Vittorio Ripa Montesano.·. è nato in un'antica Famiglia con ininterrotti Tramandi Iniziatici e Massonici, giunti alla quarta generazione. Iniziato all’Arte Reale in giovanissima età, ha ricoperto ruoli apicali nell’Istituzione rivestendo prestigiosi crescenti incarichi, che lo hanno portato oltre un decennio fa a giungere al Grande Magistero. Attivo in numerosi Cenacoli Iniziatici Nazionali ed Internazionali, con l’unanime supporto dei Fratelli, Governa dalla sua Fondazione la Gran Loggia Phoenix degli A.·.L.·.A.·.M.·. Scrittore, Saggista e relatore in numerosi convegni nazionali, è autore di molteplici pubblicazioni e studi esegetici sui Rituali della Massoneria degli A.·.L.·.A.·.M.·. . Cura la Collana "Quaderni di Loggia" per la Casa Editrice Gran Loggia Phoenix® da lui Diretta.

Facta non Verba

"FACTA NON VERBA" è la Divisa* della Gran Loggia Phoenix degli A.·.L.·.A.·.M.·. ed esprime sintetizzandolo un aspetto fondamentale della Nostra Filosofia di Vita, che diviene un abito mentale da riverberare positivamente anche una volta usciti fuori dalle Colonne.


* E’ il Motto tracciato su un cartiglio. Nel Nostro Stemma Araldico in lettere Azzurre su nastro d’Oro, incorniciato e sorretto da due rami di Acacia. Esprime in maniera allegorica pensieri o sentenze, definite anche imprese araldiche. Nella Tradizione dell’aspilogia sono costituite di corpo (figura) e anima (parole).

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com